Disinfestazione Cocciniglia Tartaruga dei Pini

 

La salute della vegetazione autoctona deve essere sempre curata nei minimi dettagli e occorre particolare attenzione per gli insetti che possono danneggiare le piante: nel caso dei pini domestici il nemico numero 1 da combattere è la Cocciniglia Tartaruga.
Appena l’anno scorso (nel 2021) si sono verificati dei casi in Abruzzo e nel Lazio a Roma, le Istituzioni Regionali sono intervenute con un Decreto Salva – Pini per debellare la colonizzazione di questi parassiti. Ecco perché è fondamentale risolvere l’invasione ci cocciniglie in maniera tempestiva non appena si presenta il problema.

Che cos’è la Cocciniglia Tartaruga e quando si è sviluppata la sua invasione in Italia

Conosciuta anche con il nome tecnico di Toumeyella Parvicornis e soprannominata Cocciniglia Tartaruga del Pino, questo insetto è un parassita che aggredisce gli alberi. La specie femminile è altamente adattabile agli ecosistemi, infatti, la loro invasione proviene dal Nord America e soltanto nel 2015 sono stati segnalati i primi casi nella zona urbana di Napoli: il primo che si è verificato in Europa. Per quanto riguarda la prima invasione al di fuori dell’area geografica dove questi insetti vivono, si deve tornare indietro nel 2005 nelle isole caraibiche: Caicos e Isole Turks.

Come già accennato, sono gli insetti femmine ad attaccare i pini e si nutrono della loro linfa succhiandola. Per scoprire quali sono gli alberi che sono stati colonizzati da questi parassiti, bisogna fare attenzione alla fumaggine presente sulle foglie e sui rami. La pericolosità della Cocciniglia Tartaruga è dovuta al fatto che la colonizzazione produce una riduzione della fotosintesi e provoca il deperimento dell’albero.

Per combattere i danni che questo insetto causa all’ecosistema è necessario rivolgersi a un’azienda specializzata nella disinfestazione, soltanto gli strumenti e le tecnologie specifiche sono efficaci per risolvere il problema. Toumeyella Parvicornis Cocciniglia tartaruga
Bioeco mette a disposizione uno staff di professionisti esperti nel settore della disinfestazione per proteggere e risolvere questo tipo di problema con interventi mirati.

Quali sono i pericoli che la cocciniglia tartaruga può causare

Il nome popolare di questo insetto si deve al suo aspetto estetico simile a uno scudo, che ricorda proprio la corazza delle tartarughe. I primi danni che la Cocciniglia Tartaruga provoca agli alberi di pino, riguardano proprio il calo drastico del vigore della pianta, per questo è facilmente intuibile se c’è stato un attacco da parte di questi parassiti (più che di attacco vero e proprio si dovrebbe parlare di colonizzazione).

I danni causati e più visibili sono alle colonie fitte sugli aghi e sui germogli di pini. La produzione abbondante di melata favorisce la formazione di fumaggine e la vegetazione incomincia ad annerirsi, di conseguenza il deperimento potrebbe diventare anche irreversibile, per questo è opportuno intervenire tempestivamente e disinfestare gli alberi colpiti, soprattutto perché rendono le piante colonizzate molto più attrattive per altri insetti della specie Tomicus: pericolosi per la salute dell’albero.

toumeyella parvicornis
Come capire se il pino domestico è stato invaso da Cocciniglie Tartaruga

Per riconoscere i segni concreti della colonizzazione sui pini domestici da parte delle cocciniglie tartaruga, è fondamentale fare attenzione all’aumento delle secrezioni della pianta che tendono a sporcare più facilmente qualsiasi cosa si trovi nella loro zona.

Le foglie rappresentano il metro di giudizio trasparente per capire se c’è stata la colonizzazione da parte di questi insetti parassiti, se il fogliame presenta un aspetto più lucido del solito con rami e aghi ricoperti da fumaggine, il pino prova difficoltà a effettuare la fotosintesi e di conseguenza sta deperendo: molto probabilmente c’è la presenza colonizzatrice della Cocciniglia Tartaruga. Onde evitare che l’infezione del pino si fortifichi è opportuno contattare tempestivamente un’azienda specialista nel settore della disinfestazione. La riproduzione di questi insetti è particolarmente veloce e bisogna evitare di arrivare al punto di non ritorno che provocherebbe la morte dell’albero.

Il periodo in cui bisogna prestare più attenzione è quando le temperature iniziano a salire, quindi in primavera ma anche qualche settimana prima in caso di caldo improvviso e costante.

Come combattere la colonizzazione della cocciniglia tartaruga

Attualmente ci sono diverse tecniche di disinfestazione sviluppate per risolvere nel più breve tempo possibile l’invasione della Cocciniglia Tartaruga sui pini domestici. I metodi utilizzati da Bioeco non producono effetti negativi per l’ambiente, la vegetazione circostante e per le persone: il benessere del pino viene salvaguardato. Le tecniche migliori per la disinfestazione dei pini domestici dalla cocciniglia tartaruga sono due: l’endoterapia e la lotta biologica.

Endoterapia per la disinfestazione della cocciniglia tartaruga

Questo metodo è perfetto per le piante vulnerabili come i pini, si usa anche per la disinfestazione di altri insetti parassiti che attaccano la vegetazione e gli alberi. L’endoterapia è un metodo di disinfezione particolarmente efficace e funziona in maniera molto semplice: si effettuano delle iniezioni manuali direttamente nel fusto delle piante. Questo sistema viene usato anche per diverse patologie che colpiscono gli arbusti e ha ottenuto diversi brevetti per i trattamenti di disinfestazione. Nella lotta ai parassiti, l’endoterapia rappresenta un metodo rivoluzionario perché è una tecnica che agisce rapidamente e consente di salvare l’albero dal deperimento e da conseguenze irreversibili. È una tecnica autorizzata che non mette in pericolo la salute della pianta e degli operatori, per questo è stata scelta da Bioeco. Il principio attivo ddell’endoterapia è stato approvato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, anche se i fitofarmaci potrebbero provocare delle lievi conseguenze alle piante, rimane la strategia migliore per salvarle dai parassiti come la Cocciniglia Tartaruga.

Lotta biologica per la disinfestazione della cocciniglia tartaruga

Questa tecnica di disinfestazione è una valida alternativa all’endoterapia perché esclude l’utilizzo di agenti chimici come i fitofarmaci e rappresenta un metodo naturale. Bisogna tenere presente che in alcuni casi, come per esempio quando si verifica una folta colonizzazione di parassiti, l’uso di questa tecnica potrebbe richiedere più tempo per la loro eliminazione, per questo motivo molte volte si preferisce l’attacco chimico a quello biologico.

La lotta integrata per la disinfestazione dei pini dalle cocciniglie tartarughe

Bioeco è un brand all’avanguardia nella disinfestazione dagli insetti e per questo preferiamo agire attraverso una lotta integrata, unendo questi due metodi di disinfestazione per combinare gli effetti benefici in un’unica soluzione. Le due metodologie applicate contemporaneamente consentono di risolvere il problema in meno tempo e avere un risultato più efficace. Per maggiori informazioni, non esitare a contattarci al numero di telefono 06 4521 4670: il nostro staff di esperti professionisti è a tua completa disposizione per consulenze, preventivi gratuiti e per trovare la soluzione personalizzata più indicata a risolvere il tuo problema."

Visit Review Site Coral www from this link.

roma disinfestazioni logo

roma derattizzazioni logo